Cookie Consent by Free Privacy Policy website Il futuro della mobilità elettrica non può prescindere dalle infrastrutture di ricarica
febbraio 28, 2022 - Man Truck&bus

Il futuro della mobilità elettrica non può prescindere dalle infrastrutture di ricarica

La Concessionaria #man Nord Diesel di Tavagnacco, alle porte del capoluogo friulano, ha inaugurato di fianco alla sua sede, a pochi chilometri del casello di Udine Nord, una stazione di ricarica per van e auto elettriche. La conferma dell’attenzione di #man e della sua Rete alla transizione ecologica che non ha bisogno solo di nuovi veicoli ma anche, e soprattutto, di infrastrutture per la loro ricarica.

I numeri sono impietosi: in Italia si calcola che ci siano 26 mila punti di ricarica attivi ma ne servirebbero 3 milioni. Un dato che da solo fa capire quanto sia importante, ma soprattutto strategica, la scelta di Nord Diesel, di realizzare questa stazione di ricarica.

“Siamo stati la prima concessionario #man in Italia ad abbracciare le trazioni elettriche e dotarci in officina di un’attrezzatura specifica per questi veicoli - spiega Tiziana Pontarini, una dei titolari della Nord Diesel -. L’inaugurazione della #ev Station (EV è l’acronimo di Electric Vehicle, ndr) chiude il cerchio di questo nostro virtuoso impegno per la promozione dell’elettro mobilità. È infatti nostra ferma convinzione che non ci sarà transizione ecologica verso forme di trazione più pulite se gli utenti, sia del trasporto sia i normali automobilisti, non saranno educati e invogliati ad avvicinarsi a questi veicoli. L’offerta di prodotto è sempre più ampia e variegata ma se la ricarica diventa problematica e fonte di contrattempi, allora tutti gli sforzi spesi in tale direzione saranno inutili. #ev Station nasce proprio per questo, vuole essere il nostro contributo per cominciare a gettare le basi per una nuova cultura del trasporto elettrico”.

La nuova stazione sorge proprio a fianco della Concessionaria #man. Il layout prevede otto piazzole di ricarica, quattro per la carica ultraveloce a 75 kW e quattro con la carica a 22 kW. Per avere un ordine di grandezza, con la prima un furgone #man eTGE può essere ricaricato completamente in una quarantina di minuti, con la seconda in meno di 2 ore. La stazione è sempre aperta e disponibile per chiunque ne abbia necessità, 24 ore su 24. Il suo allestimento è stato curato dalla GasGas Srl, una dinamica startup fortemente impegnata sul fronte della promozione e crescita della mobilità elettrica, proprio puntando sul potenziamento infrastrutturale delle stazioni di ricarica.

“Siamo consci che il nostro investimento non si ripagherà nel breve - spiega Paolo Pontarini -, ma è un primo importante passo per creare una cultura delle trazioni elettriche. Contiamo di diventare un valido supporto per le flotte di veicoli commerciali, in particolare i #man eTGE che già abbiamo venduto in zona, fino a quando le stesse non si doteranno di proprie stazioni di ricarica e in più offriremo una valida opportunità a tutto il traffico turistico in transito per le mete turistiche”.

Come già sottolineato da più parti, lo sviluppo delle infrastrutture rimane un fattore essenziale per la trasformazione del settore dei trasporti e in questo ambito il sostegno politico è indispensabile. Il Gruppo TRATON, di cui #man #truck & Bus fa parte, vuole dare un contributo in tal senso per creare una rete di ricarica ad alte prestazioni in Europa come parte di una joint venture internazionale che coinvolge anche altri costruttori. Ma l’impegno di #man si concretizza soprattutto attraverso l’offerta di una consulenza dedicata, essenziale per favorire il passaggio dei clienti a veicoli elettrici per un trasporto sostenibile. Per una conversione di successo delle flotte da diesel a BEV (Battery Electric Vehicles, veicoli elettrici a batteria), è infatti necessaria un’analisi delle esigenze del cliente molto prima dell’acquisto del veicolo. Dall’analisi del percorso all’ottimizzazione della flotta, dall’infrastruttura di ricarica alla valutazione dei costi, il servizio di consulenza gestisce l’intera fase operativa affiancando il cliente nelle scelte più adeguate per il suo business. In questo scenario, l’inaugurazione della #ev Station di Tavagnacco può essere quindi correttamente inquadrata come un passo necessario verso l’elettrificazione del parco circolante italiano.

Al taglio del nastro erano presenti oltre alle tre generazioni della famiglia Pontarini, il sindaco di Tavagnacco Moreno Lirutti con l’assessore alle politiche energetiche Giulia Del Fabbro.

News correlate

aprile 19, 2022
aprile 07, 2022
febbraio 21, 2022

Un ‘elettrizzante’ tour in eBus che attraversa tutta l’Europa e termina nell’Africa Nord-Occidentale. Al centro del roadshow, al s...

MAN #truck & Bus, Knorr-Bremse, Leoni e Bosch uniscono le forze per una maggiore sicurezza, flessibilità ed efficienza nella l...

MAN #truck & Bus sta accelerando il passaggio a veicoli industriali a emissioni zero. A Monaco, la produzione di e-truck pesan...

Ti potrebbe interessare anche

febbraio 02, 2022
gennaio 19, 2022
gennaio 12, 2022

L’obiettivo  dei  partner  del  progetto  Deutsche  Bahn  -­  MAN  Truck  &   Bus,   Hochschule   Fresenius   University   of ...

Il primo camion elettrico per il trasporto di materiali edili è stato recentemente immatricolato da Stark Deutschland GmbH. Il #M...

MAN #truck & Bus ha consegnato un numero significativamente maggiore di veicoli industriali nel 2021, avvicinandosi così al l...

Non perdetevi la prossima puntata di Next To The Truckers
sabato 21 maggio 23.30
Forbes (BFC Media), canali: 511 Sky, 260 Digitale Terrestre e 61 di Tivùsat